Una convenzione per utilizzo di volontari per attività di ausilio e supporto al settore vigilanza

Per la vigilanza sul territorio nei mesi estivi a Squillace arrivano i rinforzi. La giunta comunale, presieduta dal sindaco Pasquale Muccari, ha approvato lo schema di convenzione per l’utilizzo di volontari per attività di ausilio e supporto al settore vigilanza comunale e al settore affari generali. La convenzione ha la durata di due mesi, fino al 31 agosto.
L’accordo è stato deciso con la segreteria provinciale di Catanzaro dell’associazione europea operatori polizia, rappresentata dal presidente Saverio Rodoquino. L’associazione, che è costituita da un gruppo di guardie zoofile con funzioni di polizia giudiziaria e amministrativa, è disponibile alla collaborazione con l’iniziativa pubblica e con le forze sociali e ad offrire un servizio di pubblico interesse.
Si è resa disponibile in particolare a collaborare con il Comune di Squillace per diversi servizi di volontariato come l’osservazione del territorio secondo le esigenze che potranno verificarsi anche con l’istituzione di servizi in ausilio alla polizia locale per agevolare la viabilità, in occasione di manifestazioni pubbliche nel centro storico e nelle frazioni (sagre, feste, serate musicali e altro), vigilanza e tutela dell’ambiente, del paesaggio, della natura, del patrimonio storico e artistico e della cultura, vigilanza sull’inquinamento e sulla raccolta differenziata dei rifiuti. Uno dei principali problemi del Comune di Squillace è proprio costituito dalla carenza di personale.
Come racconta il primo cittadino, nel 1995, anno in cui è stato sindaco per la prima volta, c’erano ben 50 dipendenti comunali. Adesso, invece, i dipendenti a tempo indeterminato sono solo quattro. Le cose hanno avuto una loro evoluzione, fisiologica per alcuni aspetti e patologica per altri.
Negli anni molti dipendenti sono andati in quiescenza; stante la situazione di dissesto finanziario, che ora si è conclusa grazie all’impegno del commissario e degli altri funzionari comunali, purtroppo tutte le quiescenze sono state utilizzate per la copertura del disavanzo finanziario, per cui non c’è stato il turn over che negli altri comuni si è potuto determinare. Per le funzioni amministrative vi è per ora il supporto di tredici tirocinanti. È stata poi disposta la nuova dotazione organica e di conseguenza l’avvio della stagione concorsuale.
Nell’attesa occorre avvalersi di unità esterne di supporto. Due funzionari, intanto, sono stati assegnati al Comune di Squillace con contratto a tempo determinato per tre anni in seguito al concorso per il reclutamento di personale non dirigenziale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione Europea e nazionale.

Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 13 lug 2022)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!