Una donna di nazionalità rumena trovata morta a letto

Dovrà fare piena luce l’autopsia sulle cause della morte di una donna, il cui cadavere è stato trovato giovedì mattina in casa a Squillace.
Si tratta di una donna di nazionalità romena, G.C., di 60 anni, che era momentaneamente ospite di un amico in un’abitazione di Squillace Lido. L’uomo avrebbe trovato il suo corpo senza vita a letto, al risveglio, intorno alle 7, dopo essere entrato nella stanza in cui era stata ospitata.
Lanciato l’allarme, sul posto si sono recati i carabinieri della stazione di Squillace, che hanno avviato le indagini sull’episodio, e il medico di famiglia, secondo il quale il decesso sarebbe avvenuto per arresto cardiaco nel corso della notte.
Da una prima ispezione sul corpo, infatti, non sarebbero emersi segni di violenza. In seguito all’intervento del medico legale, poi, il magistrato di turno ha disposto l’autopsia che probabilmente sarà eseguita lunedì. La donna svolgeva il ruolo di badante e avrebbe lasciato il lavoro proprio in questi giorni.
Il cadavere, in attesa dell’esame autoptico approfondito, si trova all’istituto di medicina legale del policlinico universitario di Germaneto di Catanzaro.

Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!