Istituita una task force comunale per tutelare il lavoro e aiutare le imprese

È stata istituita a Squillace una task force comunale per tutelare il lavoro e promuovere l’adozione di comportamenti salutari tra la popolazione. Il relativo decreto firmato dal sindaco Pasquale Muccari è teso proprio alla ripresa socio-economica del territorio, anche se i tempi per il ritorno a quella vita normale a cui si era abituati prima dell’emergenza coronavirus sono ancora tutti da scoprire. Si deve tuttavia pensare ad un periodo di tempo, si spera il più breve possibile,  in cui riuscire a convivere con le restrizioni imposte dalle diverse autorità ed amministrazioni pubbliche, per ridurre i rischi di contagio.
Il gruppo di lavoro è stato pensato come strumento di supporto per l’amministrazione comunale alle prese, come tutti i comuni d’Italia, con la difficile situazione di incertezza e di crisi vissuta dalle imprese presenti a Squillace. L’iniziativa, nata  da un fruttuoso confronto all’interno della giunta comunale, si propone di contribuire a rendere più accessibili le indicazioni provenienti dalle tante ordinanze e normative emanate dalle diverse istituzioni e di sperimentare utili iniziative per facilitare la vita sociale della popolazione e la ripresa delle tante micro attività imprenditoriali.
«È’ vero che la città di Squillace – precisa Franco Caccia, assessore alla programmazione e turismo, da cui è partita l’idea della task force – ha superato in maniera molto positiva la fase del rischio di contagio del virus. Oggi abbiamo, però, il difficile compito di supportare e facilitare la riapertura del maggior numero di imprese».
Da una recente rilevazione, sono ben 179 le imprese presenti sul territorio di Squillace, diverse per settore e per dimensione, che rappresentano un patrimonio da salvaguardare. L’incertezza dell’oggi la si combatte con la forza delle conoscenze qualificate e fra loro integrate. La task-force comunale è un gruppo interdisciplinare di cui fanno parte Marziale Battaglia, presidente del “Gruppo azione locale delle Serre calabresi”, Antonio Dodaro, direttore generale della Banca di credito cooperativo di Montepaone, Lorenzo Giustiniani, esperto di tecnologie dell’informazione e progettazione comunitaria, Agazio Mellace, responsabile del polo sanitario territoriale di Squillace e Giuseppe Merante, commercialista e revisore legale. Nel decreto viene precisato che l’apporto dei componenti della task force è su base volontaria e gratuita.
Del gruppo di lavoro, inoltre, fanno parte i responsabili degli uffici comunali di Squillace.
La task force ha già tenuto la prima riunione di lavoro per concordare  un piano di lavoro e per condividere le strategie comunicative con i cittadini e il mondo imprenditoriale.
 Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!