Il campione di calcio Guilherme Schettine ospite della ASD Skylletion

Ospite d’eccezione allo stadio Palmisani di Squillace. L’Asd Skylletion, la società sportiva dilettantistica locale, guidata dal presidente Gregorio Lioi, ha accolto il campione di calcio Guilherme Schettine, 26 anni, brasiliano che ha disputato l’ultimo campionato nel Vizela, squadra che milita nella massima serie del campionato di calcio del Portogallo, la nostra serie A, in prestito dal Braga fino al 30 giugno.
Una visita speciale da parte di Schettine che si trova in vacanza in Calabria. Il Braga, detentore della Coppa del Portogallo, di recente si è affermato come una delle migliori squadre portoghesi alle spalle del trio storico formato da Porto, Benfica e Sporting Lisbona.
Schettine, con grande umiltà e disponibilità tipica dei grandi campioni, a Squillace si è allenato con i ragazzi della squadra locale che partecipa al campionato di Terza categoria ed ha voluto assistere anche ad una seduta di allenamento degli atleti più piccoli, dispensando tanti consigli.
L’Asd Skylletion, infatti, è anche scuola di calcio che vede coinvolti bambine e bambini, ragazze e ragazzi dai 5 ai 16 anni di età, con attività di avviamento al gioco del calcio organizzate anche per bambini della classe d’età 2017. L’obiettivo è quello di insegnare il gioco del calcio e tutto quello che sportivamente e umanamente implica, esaltando l’aspetto ludico e trasferendo i valori positivi di chi pratica uno sport. Proprio in occasione dell’incontro con i bambini, a Schettine è stata donata una maglia personalizzata dell’Asd Skylletion a ricordo della sua esperienza calabrese.
Il calciatore brasiliano, che oltre al presidente Lioi e ad altri dirigenti della società ha incontrato l’allenatore della prima squadra Gerardo Bertolotti, il direttore sportivo Agazio Montirosso e il responsabile del settore giovanile Saverio Settembrino, si è detto felice per l’accoglienza ricevuta e poi ha fatto un tour della città di Squillace per visitare gli antichi monumenti e le botteghe della ceramica artistica e tradizionale.
È stato, infine, salutato con un «grazie per esserci venuto a trovare e per aver trascorso del tempo insieme; in bocca al lupo per la tua carriera».

Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 22 maggio 2022)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!