Gli attivisti del “Meetup 5 stelle” sollecitano il sindaco a destinare l’otto per mille per gli edifici scolastici

Gli attivisti del “Meetup 5 stelle” anche a Squillace hanno posto all’attenzione del sindaco e del presidente del consiglio comunale, rispettivamente Pasquale Muccari e Paolo Mercurio, gli adempimenti relativi alla fruizione dell’otto per mille da destinare all’edilizia scolastica.
Da quest’anno, infatti, in virtù dell’emendamento alla legge di stabilità 2014, presentato dal “M5S”, sarà possibile destinare l’otto per mille alla ristrutturazione, alla messa in sicurezza e, in generale, al miglioramento degli edifici adibiti all’istruzione scolastica.
Lo Stato, dunque, può destinare il proprio otto per mille, oltre che ad interventi straordinari per “la fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione dei beni culturali”,  anche per la “ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica”.
Gli attivisti squillacesi chiedono al sindaco Muccari e al presidente Mercurio di voler attivare le procedure amministrative per individuare gli interventi da realizzare e di presentare richiesta al Governo per l’accesso ai fondi previsti, rammentando che il termine è fissato al 30 settembre.

Carmela Commodaro

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!