DIVERSE ED INTERESSANTI INIZIATIVE DEL COMITATO ” PRO SQUILLACE LIDO” A FAVORE DEGLI STUDENTI DEI PLESSI SCOLASTICI DI SQUILLACE LIDO

Quando un comitato fa e non solo propone.
 A Squillace, il comitato “Pro Squillace Lido” promuove e sostiene iniziative e progetti per il benessere degli studenti dei plessi scolastici di Squillace.
 E’ composto dai genitori degli alunni che frequentano le scuole squillacesi e opera concretamente sul territorio permettendo ai ragazzi di avere una migliore offerta formativa didattica ed extra-scolastica.
 Una interessante iniziativa messa in campo in questi giorni dal comitato è quella intitolata “Vieni, ti racconto la storia del ponte più vecchio di Squillace”.
 Indirizzato agli studenti della scuola primaria l’evento ha visto la partecipazione di numerose famiglie di Squillace e Squillace Lido che si sono ritrovate in località Ghetterello, nei pressi dello storico “Ponte del Diavolo”: grazie al bel tempo, alla natura e al pregio storico che caratterizza questo luogo, hanno potuto vivere un momento di aggregazione e di confronto importante con i ragazzi, ai quali è stata anche spiegata la storia dell’antico ponte.
 Fra le altre iniziative, da segnalare quella che ha visto protagonisti alcuni genitori del comitato, i quali hanno dato una ripulita ai giardini delle scuole dell’infanzia e secondaria, previa autorizzazione della direzione scolastica, permettendo di renderli agibili, sicuri e fruibili dagli studenti. 
Con i bambini della scuola dell’infanzia, invece, è stato realizzato l’evento “Vieni, guardiamo insieme un cartone”. 
Diverse, inoltre, le proposte avanzate al dirigente scolastico di Squillace, come attività integrative alle ore curriculari. Si va dalla lettura con i genitori ”E lessero felici e contenti”, per la scuola dell’infanzia e la primaria; all’integrazione delle ore di inglese in lingua madre “Trinity” (con finanziamento Por), per la scuola primaria e secondaria di primo grado; al laboratorio teatrale “Dalla lettura al teatro”, per la scuola secondaria di primo grado; al ripristino delle ore di matematica evoluta “Matcos”, per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado.
 Per i prossimi mesi, sono in programma altri eventi e forme collaborative con tutte le realtà associative presenti nel territorio e principalmente la cooperazione con gli insegnati e le istituzioni scolastiche e comunali. 

Carmela Commodaro

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!