Attivato il centro estivo diurno per bambini ed adolescenti

Centri estivi e contrasto alla povertà educativa. Dopo l’erogazione dei fondi nazionali per i comuni impegnati nell’organizzazione delle attività per i minori per interventi da realizzare in collaborazione con enti pubblici e privati, enti del terzo settore, imprese sociali, enti ecclesiastici, al Comune di Squillace sono stati assegnati oltre 3.600 euro.
Risorse economiche con l’obiettivo dichiarato di sostenere i comuni nell’attuazione di progetti volti a contrastare la povertà educativa ed implementare le opportunità educative e culturali in favore di bambini ed adolescenti.
Il centro estivo diurno, con funzione educativa e ricreativa destinato alle attività di bambini e bambine di età compresa fra i 4 e i 10 anni, è stato avviato lunedì scorso e si concluderà l’8 settembre, a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico.

La gestione del centro estivo 2022 è stato affidato all’associazione sportiva dilettantistica Skylletion. Secondo quanto reso noto dal presidente del sodalizio squillacese Gregorio Lioi, le attività sono ispirate ad un tema specifico e vedono l’alternarsi di giochi e laboratori, con l’inserimento di testimonianze e contributi da parte di persone della comunità che mettono a disposizione il loro sapere, in uno scambio intergenerazionale e trasversale in termini di conoscenze e di vissuto.
Sono previste anche attività di trekking urbano con annessi laboratori tematici che si svolgono nel centro storico in zone diverse a seconda dell’attività specifica. «Tutte le attività – sottolinea Lioi – si svolgono all’insegna dell’allegria e della socializzazione. I bambini sono i benvenuti e a tutti gli iscritti viene resa possibile la partecipazione alle attività, qualunque sia la loro condizione fisica o psichica.
In poco tempo abbiamo raggiunto il numero massimo di iscritti, cioè 30 bambini, ma ci dispiace che alcuni siano rimasti fuori. Speriamo che il prossimo anno insieme all’amministrazione comunale riusciremo ad alzare il numero dei partecipanti e che possiamo gestire un centro estivo anche nella zona marina della città».

Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 1 settembre 2022)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!