Aggiudicati i lavori per il Museo civico ubicato nella Casa delle Culture

Il Comune di Squillace ha proceduto all’approvazione del verbale di gara e all’aggiudicazione dei lavori per la qualificazione e la valorizzazione del museo civico del Medioevo, ubicato nella Casa delle Culture. L’intervento è stato deciso in adesione all’avviso pubblico del Dipartimento Cultura della Regione Calabria, a valere sui fondi  Por Calabria Fesr 2007-2013.
Il museo civico squillacese sarà inserito nella rete museale costituita con il museo archeologico “Vivarium” di Stalettì e il museo della “Grangia di S. Anna” di Montauro, in convenzione con la Soprintendenza archeologica di Reggio Calabria.
Il museo civico del Medioevo, il cui progetto esecutivo è stato approvato dalla giunta comunale squillace i primi giorni dello scorso settembre, è una struttura permanente che acquisisce, cataloga, conserva, ordina ed espone beni culturali per finalità di educazione e di studio, è destinato alla pubblica fruizione, nel rispetto dei principi fondamentali fissati dal codice deontologico Icom ed espleta un servizio pubblico.
Si articola nella sezione archeologica, costituita dalle raccolte provenienti dagli scavi archeologici effettuati nel castello normanno-svevo, nella cattedrale e in altre aree del centro storico di Squillace e del territorio, che coprono un arco cronologico che va dalla preistoria al 1700; e nella sezione numismatica costituita dalle monete provenienti dagli stessi scavi.
Il “Vivarium” di Stalettì è, invece, un centro di catalogazione, studio e monitoraggio dei reperti contenuti nei tre musei, delle nuove acquisizioni, delle segnalazioni che quotidianamente affluiscono ai Comuni ed alle Soprintendenze di violazione dei vincoli, su una piattaforma “Gis” collegata alla rete internet.
Il museo della “Grangia di Sant’Anna” di Montauro ha come obiettivo la creazione di un laboratorio didattico di archeologia sperimentale, dedicato ai bambini e ai ragazzi che vogliano approcciare in maniera pratica il mondo dell’archeologia, la fornitura del supporto scientifico alle guide volontarie presenti sul territorio dei tre Comuni, con aggiornamenti costanti sulle nuove ricerche; promuovere iniziative e scambi con strutture museali regionali, nazionali ed internazionali. I lavori del museo squillacese, dopo regolare gara d’appalto, sono stati aggiudicati all’impresa “Vet.Ta. Costruzioni” di Guardavalle.

Salvatore Taverniti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!