Dopo l’atto vandalico ripristinato il book-sharing in Piazza Risorgimento

 

Sono stati rimessi a posto in una nuova teca in legno sistemata nello stesso luogo i libri del “book sharing” del portico di piazza Risorgimento a Squillace.
Circa un mese fa, infatti, ignoti vandali avevano distrutto completamente il mobiletto che li conteneva. L’idea di mettere a disposizione di tutti, gratuitamente, i libri era stata realizzata, nel marzo dello scorso anno, dall’associazione culturale “Domus Pacis” e dal comitato “GiochiAmo” di Squillace, in collaborazione con la Pro loco e altre associazioni del luogo, con l’intento proprio di promuovere lo scambio e la condivisione dei libri, favorire la lettura e venire incontro a chi è impossibilitato a comprarli.
Per ben due volte la teca dei libri è stata presa di mira da ignoti che l’hanno distrutta, danneggiando alcuni libri.
Ora grazie all’opera di un gruppo di volontari squillacesi il box ha trovato una nuova sistemazione, sempre all’interno del portico.  Carla Megna, Davide Samà, Gaetano Pietropaolo, elettricista e idraulico, e Giovanni Valeo, pensionato sempre disponibile per la comunità, hanno realizzato una nuova teca e hanno ripulito anche l’area adiacente, munita di panchine. Chiunque può sedersi, prendere un libro e leggere tranquillamente o prenderlo in prestito o portarne altri da mettere a disposizione dei lettori.
Il “book sharing” è molto diffuso in diverse città europee e permette appunto di avere libri di ogni genere a disposizione, da leggere e far circolare senza vincoli e soprattutto gratuitamente.
Un nuovo spunto di crescita culturale per l’intera comunità squillacese, ma che viene spesso vanificato da incomprensibili gesti distruttivi.
Salvatore Taverniti – Gazzetta del Sud

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!