Presentato il libro di suor Marilene Moreira de Almeida, del monastero squillacese, “Nel volto di Gesù la Misericordia del Padre”.

Festa a Squillace nel secondo anniversario della fondazione della comunità contemplativa e di vita apostolica “S. Teresa di Gesù Bambino”. Le suore carmelitane “Messaggere dello Spirito Santo”, che vi risiedono, hanno organizzato momenti di preghiera e di riflessione, cui hanno preso parte diversi fedeli.
Durante il triduo di preparazione, i sacri riti sono stati officiati da mons. Giuseppe Silvestre, mons. Giuseppe Megna e don Fabrizio Fittante, ed è stato presentato il libro di suor Marilene Moreira de Almeida, monaca di clausura e coordinatrice del monastero squillacese, dal titolo “Nel volto di Gesù la Misericordia del Padre”. Ha moderato i lavori don Maurizio Aloise, mentre la relazione è stata svolta dal vicario generale dell’arcidiocesi mons. Raffaele Facciolo.
Nel giorno della “plantatio” della vita contemplativa, nella basilica cattedrale di Squillace, è stata celebrata una santa messa presieduta da mons. Facciolo, con momenti di riflessione e di preghiera da parte dei gruppi e dei movimenti ecclesiali, un rinfresco e i fuochi d’artificio conclusivi. L’istituzione del monastero, avvenuta il 14 maggio 2014, è stata voluta dall’arcivescovo di Catanzaro-Squillace, mons. Vincenzo Bertolone.
La comunità religiosa, che comprende un gruppo di suore di clausura e alcune dedite all’azione pastorale, si innesta sulla tradizione della città di Squillace, che fino al terremoto del 1783 annoverava quattro monasteri femminili e claustrali e che ancor oggi mantiene la devozione al Carmelo.

Salvatore Taverniti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!