Incontro nella sala consiliare per discutere sui problemi della scuola

Ancora i problemi delle scuole locali sotto i riflettori. Il dibattito politico-amministrativo prosegue sull’argomento, molto sentito dalle famiglie squillacesi: le condizioni delle aule scolastiche. Un tema molto dibattuto nelle scorse settimane in diverse iniziative pubbliche.
L’ultimo incontro si è svolto nell’aula consiliare del municipio su iniziativa dei consiglieri comunali di opposizione Oldani Mesoraca ed Enzo Zofrea (gruppo “Tuttinsieme per Squillace”), con l’assessore comunale alla programmazione Franco Caccia, alla presenza dei rappresentanti di classe delle scuole squillacesi.
I due consiglieri hanno rappresentato e sostenuto le lagnanze e le proposte che i rappresentanti di classe hanno già segnalato nei mesi scorsi, ma che non avrebbero trovato fino ad oggi risposte da parte del Comune.
La riunione con l’assessore Caccia è avvenuta anche a seguito dell’incontro, particolarmente costruttivo, che nei giorni scorsi Mesoraca e Zofrea hanno avuto con il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Squillace Alessandro Carè.
«All’assessore Caccia, che si è dimostrato molto sensibile alle nostre richieste – riferiscono i due consiglieri dell’opposizione – abbiamo parlato della necessità di affrontare da subito alcuni problemi». Per la scuola dell’infanzia di Squillace Lido, in particolare, è stata sottolineata la necessità di avere l’acqua calda funzionante, una pensilina per mettere al riparo i ragazzi dalla pioggia e un intervento sul pavimento scivoloso della mensa che crea un serio pericolo per i bambini. Per le scuole del centro storico, è stata ribadita l’urgenza di rendere più efficiente l’illuminazione all’interno delle aule, di aprire una seconda uscita di sicurezza e una porta antipanico, e di installare una tettoia per consentire ai ragazzi di proteggersi dalla pioggia.
È stato, infine, affrontato il problema della mensa e quello dello scuolabus. Per quest’ultimo, a partire dell’anno prossimo, la soluzione dovrebbe essere certa. Per la mensa sarà individuata la migliore risposta, che dovrà essere condivisa anche dai genitori. Secondo quanto hanno riferito Mesoraca e Zofrea, l’assessore Caccia al termine ha assicurato il proprio interessamento per la soluzione, nell’immediato, dei piccoli problemi, rinviando interventi risolutivi più complessi per gli altri, dopo l’approvazione dei progetti presentati nell’ambito del Pnrr.
In questi giorni, infatti, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pasquale Muccari ha approvato cinque progetti relativi ai fondi del Pnrr per la scuola. I campi d’intervento riguardano le mense delle scuole dell’infanzia di Squillace Lido e del centro storico; la riqualificazione del nido d’infanzia e della scuola dell’infanzia del quartiere marino; la palestra della scuola primaria di Squillace centro.
I progetti di fattibilità tecnica ed economica sono stati redatti dal responsabile dell’ufficio tecnico comunale e prevedono un investimento complessivo di oltre tre milioni di euro.

Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 6 marzo 2022)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!