Il Polo sanitario diventerà “Casa della comunità”

Con delibera n. 206 del 23 febbraio l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro ha confermato che a Squillace si realizzerà una “Casa della comunità”. È prevista, infatti, la riconversione del polo sanitario territoriale di via Damiano Assanti nella nuova struttura inserita nella pianificazione decisa dalla Regione Calabria che contempla la realizzazione di 57 case della comunità, 15 ospedali di comunità e 19 centrali operative territoriali
. Il piano delle reti di prossimità, strutture e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale sarà realizzato con le risorse del Pnrr (piano nazionale di ripresa e resilienza). Le case della comunità sono strutture sanitarie promotrici di un modello di intervento multidisciplinare, oltre che luoghi privilegiati per la progettazione di interventi di carattere sociale e di integrazione sociosanitaria. 
Secondo il Pnrr, la casa della comunità diventerà lo strumento attraverso cui coordinare tutti i servizi offerti sul territorio, in particolare ai malati cronici. È finalizzata, infatti, a costituire il punto di riferimento continuativo per la popolazione, anche attraverso un’infrastruttura informatica, un punto prelievi, la strumentazione polispecialistica, e ha il fine di garantire la promozione, la prevenzione della salute e la presa in carico della comunità di riferimento.
«Siamo grati – rileva l’assessore comunale Franco Caccia, a nome dell’amministrazione – al commissario Asp Ilario Lazzaro per la sua sensibilità anche in questo caso. Quella attuale è una fase ricca di prospettive e opportunità sia per i cittadini che possono avere migliori servizi nelle immediate vicinanze sia per un’offerta sociosanitaria che darà anche concrete opportunità di lavoro per i professionisti del territorio.
È importante che i sindaci, le associazioni e le comunità tutte partecipino attivamente a questo rivoluzionario processo di riorganizzazione dei servi e basino un nuovo modo di costruire coesione e sviluppo locale». Soddisfazione per l’ufficialità della realizzazione della casa della comunità è stata espressa dal consigliere comunale Enzo Zofrea, secondo il quale «Squillace beneficerà in maniera importante dei fondi del Pnrr Sanità». «Le case della comunità – aggiunge – sono strutture in cui il cittadino può trovare una risposta adeguata alle diverse esigenze sanitarie, perché in team vi operano un’équipe multiprofessionale di medici e altri professionisti della salute.
In questo contesto il via libera dell’Asp di Catanzaro rappresenta un’ottima notizia che consentirà di dare servizi e assistenza sanitaria con tempestività e continuità a tutto il comprensorio».
Il poliambulatorio di Squillace è un apprezzato punto di riferimento sanitario di un’importante area geografica che conta circa 15 mila abitanti. Vi afferisce l’utenza di diversi comuni del comprensorio e anche pazienti di altri distretti. Con la trasformazione in casa della comunità la struttura sarà riorganizzata e migliorata con l’attivazione di ambulatori di altre specialità.

Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 26 feb 2022)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!