IL 28 e 29 NOVEMBRE CONVEGNO SU ” CASSIODORO, VIR RELIGIOSUS, BEATUS, SANCTUS ” SU INIZIATIVA DELL’ARCIDIOCESI DI SQUILLACE-CATANZARO

“Cassiodoro, vir religiosus, beatus, sanctus” è il titolo di un interessante convegno che si svolgerà il 28 e il 29 novembre, a Squillace, nella sala conferenze dell’Istituto di studi su Cassiodoro e sul Medioevo in Calabria, su iniziativa dell’arcidiocesi metropolitana di Catanzaro-Squillace.
La prima sessione, che avrà luogo mercoledì 28 novembre, avrà inizio alle ore 15.00, verterà sulla parte teologico-letteraria e sarà moderata dal professor Ulderico Parente.
 Dopo i saluti del sindaco di Squillace Guido Rhodio, del presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, del presidente della Provincia Wanda Ferro, del rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro Aldo Quattrone, del presidente dell’Istituto Cassiodoro Alfredo Ruga e del presidente dell’associazione “Cassiodoro” don Antonio Tarzia, introdurrà i lavori l’arcivescovo mons. Vincenzo Bertolone, su “Cassiodoro, un cristiano testimone di ieri che illumina l’oggi”. Seguirà l’intervento dell’arcivescovo emerito mons. Antonio Cantisani su “La ricerca e la potenza di Dio nel commento ai Salmi di Cassiodoro”.
 Il professore Giuseppe De Simone, docente all’Istituto teologico “S. Pio X” di Catanzaro su soffermerà sugli aspetti di natura cristologica centrica ed ecclesiologica nel commento ai Salmi di Cassiodoro. Don Massimo Cardamone, invece, farà una comunicazione sull’attualità di Cassiodoro. La prima giornata sarà conclusa dalla relazione del professor Lorenzo Viscido sulle cause delle fondazioni monastiche di Cassiodoro e sull’opera da lui svolta nel monastero di Vivarium.
 La seconda sessione, prevista per giovedì 29 novembre, con inizio alle ore 8.45, moderata da padre Francesco M. Ricci, sarà aperta dalla professoressa Luciana Cuppo Csaki, con una relazione su “Fama sanctitatis e culto ab immemorabili di Cassiodoro dalla morte ad oggi”.
 Il dottor Giorgio Leone parlerà sull’iconografia e i luoghi di culto cassiodorei, mentre il dottor Francesco A. Cuteri si soffermerà sull’archeologia e la toponomastica cassiodorea. Su “Cassiodoro e Boezio: due uomini di cultura con vedute religiose diverse” interverrà la professoressa Alba Maria Orselli. 
Il professor Antonio Carile relazionerà su “Cassiodoro ponte tra Occidente e Oriente”.
 Le conclusioni saranno tratte dal professor Ulderico Parente.

 Carmela Commodaro

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!