Franco Caccia nel direttivo nazionale dei sociologi

Lo squillacese Franco Caccia è stato eletto nel direttivo nazionale dei sociologi italiani. Si tratta di un importante riconoscimento ottenuto dal sociologo, responsabile dei Servizi sociali dell’Azienda sanitaria provincia di Catanzaro, impegnato in diversi progetti incentrati sulla partecipazione attiva dei cittadini per un nuovo approccio alla cura.
L’assemblea nazionale dell’associazione dei sociologi italiani (Asi), ente che raggruppa oltre mille professionisti impegnati nel settore pubblico e privato, si è svolta a Napoli, preceduta da un convegno e un articolato confronto scientifico cui ha partecipato anche Caccia con la presentazione della relazione dal titolo “Sviluppo locale, comunità attive e ruolo del sociologo”. Caccia ha riportato anche i contenuti dell’esperienza di cura a domicilio a persone non autosufficienti rivolta, nel periodo 2013-2018, ad oltre 600 famiglie residenti nel territorio dell’Asp di Catanzaro.
L’intervento ha sperimentato un nuovo approccio alla cura in cui sono state attivamente coinvolti soggetti diversi: le persone non autosufficienti, il care-giver (familiare che cura), le amministrazioni comunali, il volontariato e le scuole. Un nuovo modo di promuovere la salute del cittadino in cui il territorio di residenza diventa un importante alleato per un progetto di salute come bene comune. Una sfida impegnativa del futuro, in cui la figura del sociologo, secondo Caccia, riveste un ruolo centrale nella costruzione delle politiche di welfare e del benessere di comunità dei prossimi decenni. Al termine, l’assemblea ha proceduto al rinnovo delle cariche statutarie ed il sociologo Caccia, attualmente impegnato anche in politica con la carica di assessore alla programmazione e turismo del Comune di Squillace, è stato eletto nel direttivo nazionale con delega al welfare di comunità e sviluppo locale. Nel direttivo nazionale è stato chiamato anche il sociologo catanzarese Marco Pavone, già stretto collaboratore di Caccia nella gestione del progetto di cura a domicilio di persone non autosufficienti ed altri progetti sociali innovativi attuati nel territorio della provincia di Catanzaro.

Salvatore Taverniti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!