Conferenza di presentazione dell’evento estivo “Festa della birra – Fiera artigianato” e “Onda Rock Contest”

Conferenza di presentazione, lunedì scorso, dell’evento estivo “Festa della birra – Fiera artigianato” e “Onda Rock Contest”, che si svolgerà a Squillace Lido, sul lungomare Odisseo, dal 31 luglio al 2 agosto. Tre giorni organizzati dall’associazione “La Rete”.
Il presidente del sodalizio Giovanni Fosso e la segretaria Rita Lami, aprendo l’incontro con i giornalisti, hanno sottolineato che con la manifestazione si vuole innalzare il livello qualitativo dell’offerta  turistica,  diffondere il prodotto turistico locale,  aumentare il livello di soddisfazione dei turisti, consentendo di far emergere Squillace Lido e le realtà territoriali circostanti  con le loro peculiarità paesaggistiche e ambientali.
Il direttore artistico del contest, Davide Mercurio, ha illustrato la kermesse, alla quale parteciperanno ben otto rock-band emergenti calabresi, presentati da Massimo Perlongo e con una giuria di qualità che comprende, tra gli altri, la nota vocalist Aida Cooper, il rocker soveratese Gray e il musicista Fabrizio Fabiano.
Il responsabile della fiera, Sasà Budaci, si è soffermato sulla prima serata dell’iniziativa, quando ci sarà l’apertura della fiera espositiva, con artigiani che lavoreranno dal vivo; il musical di “Le corde di Euterpe”, dal titolo “Dracula, la vita oltre la morte”; e l’esibizione degli allievi della “Maison de la dance” di Jole Zampina. Alla presentazione hanno preso parte anche il presidente dell’Unpli provinciale Pippo Capellupo, gli assessori comunali squillacesi Giusy Ciciarello e Rosetta Talotta, il vicesindaco di Borgia Riccardo Bruno, la presidente della Proco di Squillace Aurelia Lioi.
Capellupo e Bruno, in particolare, hanno messo in risalto la necessità di promuovere il territorio valorizzando le tipicità locali, come, nel caso squillacese, la ceramica artistica, facendo rete e interagendo con le altre realtà del comprensorio. Ciciarello, dal canto suo, ha definito la manifestazione de “La Rete” «un viaggio metaforico che parte dalla musica per raggiungere mete cruciali del vivere insieme».

Carmela Commodaro

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!