Conclusi i numerosi eventi del “Maggio dei Libri” a cura del’associazione Terra di Mezzo

Si è concluso nell’aula magna dell’istituto comprensivo di Squillace il “Maggio dei Libri”, la serie di eventi organizzati dall’associazione Terra di Mezzo in collaborazione con alcune scuole calabresi. Un calendario fitto di impegni, con sedici incontri tra cui quattro dedicati alla lettura “per comprendere il futuro”, tra le scuole di Squillace, Davoli Marina, Lamezia Terme e, a distanza, l’istituto Paribeni di Mentana (Roma).
Due gli incontri sulla lettura “per comprendere il presente” con le scuole di Lamezia e Vallefiorita. Cinque gli incontri per la selezione dei semifinalisti per la quarta edizione del torneo di lettura, al quale hanno partecipato un centinaio di studenti dei cinque plessi del Comprensivo di Squillace.
Quarantasette i finalisti che si sono affrontati in una maratona di lettura a prima vista, davanti a una giuria composta dalla vicepreside Miriam Comito, dal presidente di Terra di Mezzo Gianni Paone, dalla responsabile del settore formazione e didattica Patrizia Fulciniti, da Salvatore Megna, Gino Ruggiero e Alfonso Mercurio, sindaci di Vallefiorita, Amaroni e Stalettì, dalla delegata per il Comune di Squillace Adele Pelaggi.
Sono state premiate le classi quarte della scuola primaria di Squillace Lido e Vallefiorita; la classe prima della scuola secondaria di primo grado di Stalettì; la classe seconda della scuola secondaria di primo grado di Vallefiorita e le classi terze delle scuole secondarie di primo grado di Squillace e Vallefiorita.
 I 20 migliori lettori dell’istituto sono risultati Antonio Serratore, Miriam Voci, Martina Vetri, Alice Vitaliano, Rocco Pio Ceravolo, Antonio Ranieri, Concetta Marta Chidoni, Margherita Mercurio, Alice Antonella Panaia, Celeste Grazia Polito, Gioele Sestito, Nicola Clericò, Ginevra Cristofaro, Giuseppe Roberto, Luigi Amoruso, Asia Giangrazi, Francesco Sinopoli, Giuseppe Pio Talotta, Cristian Sergi e Ludovica Corapi.
A questi giovanissimi lettori e lettrici d’eccezione è stato conferito il diploma per la qualità espressiva della lettura. Alle classi vincitrici l’associazione Terra di Mezzo ha donato 120 libri, mentre la libreria Incontro di Soverato, partner del progetto ha donato otto “bibliotechine”.
Un evento culturale molto apprezzato: in una regione che, in base all’ultimo rapporto Istat, si colloca al 18. posto, terz’ultima nella graduatoria italiana, iniziative come questa lasciano sperare che la Calabria possa fare della lettura un elemento distintivo della sua identità.

Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 2 giu 2022)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!