Aumentano i positivi ma anche la solidarietà e la generosità

Ancora in aumento i casi positivi per Covid a Squillace. L’ultimo bollettino emanato dall’amministrazione comunale indica in 53 i soggetti positivi, mentre 37 sono le persone in quarantena fiduciaria; tre i guariti. Intanto, prosegue lo screening con i test antigenici su quei cittadini che avrebbero avuto contatti con positivi o che sono stati tracciati in base alle testimonianze degli stessi soggetti positivi.
Un lavoro che, oltre al sindaco Pasquale Muccari, vede in campo il medico in pensione Agazio Mellace, le infermiere Emilia Cutullè e Mariangela Petitto, i volontari della protezione civile squillacese e la polizia locale. Muccari ha ringraziato anche i sindaci dei Comuni di Amaroni e Vallefiorita, Gino Ruggiero e Salvatore Megna, per la collaborazione fornita. Lo stesso dottor Mellace ha lanciato un appello ai cittadini perché contribuiscano all’acquisto di test rapidi per poter sottoporre quante più persone alla somministrazione del tampone.
Cento tamponi antigenici di terza generazione sono stati donati al Comune dall’ex sindaco di Amaroni Arturo Bova, già consigliere regionale, e venti ciascuno dal presidente dell’associazione sportiva “Asd Skylletion” Sandro Mauro, dall’imprenditore Sandro Stilo , dall’associazione “Rinnovamento nello Spirito Santo” dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace nella persona del suo coordinatore Stefania Rhodio,

dallo studio dentistico Namastè di Aldo e Melania Mellace.
Alla luce dell’evoluzione dei contagi da Covid, il Comune ha adottato nuove modalità di accesso agli uffici comunali da parte dei cittadini.
Sarà privilegiato il contatto da remoto, tramite telefono ed email e, per i casi nei quali risulti necessario il colloquio in presenza, questo sarà possibile soltanto su appuntamento.
Si va verso il ritorno alla normalità, invece, a Palermiti, dove risultano solo tre i soggetti positivi al coronavirus. Le misure di contenimento, emanate nei giorni scorsi dal sindaco Domenico Emanuele, stanno dando i frutti sperati. Da domani si ripartirà con la didattica in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado di Palermiti, anche se, in via precauzionale e per garantire una graduale ripresa, saranno momentaneamente sospesi i servizi mensa e scuolabus.
È stata effettuata la sanificazione dei locali dell’edificio che ospita attualmente tutte le scuole e di quelli adibiti ad uffici comunali, che da domani saranno aperti al pubblico su appuntamento.

Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 25 aprile 2021)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!