ASP Catanzaro: Avviato il campo estivo ‘Arcobaleno’ per disabili psichici, promosso dal centro diurno di Montepaone Lido e dall’associazione A.M.A. Calabria

 L’Azienda Sanitaria di Catanzaro ha sostenuto  anche quest’anno il Progetto Riabilitativo denominato “Arcobaleno”, un Campo estivo per giovani con disabilità psichiatrica che il Centro Diurno di Montepaone Lido promuove  da 14 anni.
Come per le precedenti edizioni, il progetto “Arcobaleno 2015” è  riservato ai giovani che sono inseriti in un programma di riabilitazione psicosociale presso il Centro Diurno del CSM di Montepaone lido. Il progetto, della durata di 2 settimane, quest’anno ha avuto inizio il 29 giugno 2015 ed è terminato  venerdì 10 luglio.
Il campo estivo, a cui hanno aderito 25 giovani e 7 operatori supportati da efficienti tirocinanti e volontari dell’Associazione A.M.A Calabria, si è svolto presso il  “Lido del Finanziere”, una  struttura balneare ubicata nel comune di Montepaone  .
Il programma giornaliero si è svolto con   l’accoglienza  dei ragazzi  presso la struttura già alle ore 8.00 del mattino con permanenza fino alle ore 19.00 . A chiusura del progetto circa 100 persone,  tra familiari e rappresentanti delle istituzioni, hanno partecipato  al   pranzo sociale
Il programma quotidiano era incentrato su  attività ludico- ricreative nel pomeriggio e  giochi competitivi  di squadra. 

Il progetto Arcobaleno ha un duplice obiettivo:
1) neutralizzare i fattori di desocializzazione, dei giovani  con disagio psichico che li  portano all’allontanamento da  situazioni sociali emotivamente significative;
2) promuovere, in situazioni “apparentemente solo ricreative”, attività strutturate che  portano i giovani a sviluppare relazioni sociali soddisfacenti e ad eseguire  compiti accettabili e gratificanti.

L’iniziativa, unica in Calabria, è un’esperienza ormai consolidata negli anni, tanto attesa sia dai giovani che usufruiscono di una “vacanza al mare”, che dalle rispettive  famiglie, le quali, per due settimane,  possono sentirsi sollevate  dall’impegno quotidiano dell’assistenza dei loro figli.
Hanno partecipato   alla realizzazione del progetto: la responsabile del Centro Diurno dr.ssa Rosa Conca, l’Assistente sociale dr.ssa Graziella Massara, gli infermieri professionali Lorenzo Marino, Rosaria Papa, Marina Pasquini, l’economo rag. Roberto Franco, il collaboratore Antonio Napoli, i tirocinanti, dr.ssa Francesca Moretti e dr. Fabio Porciello, l’Associazione AMA Calabria con i volontari dr. Innocenzo  Messina e Maria Voci.

.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

error: Content is protected !!