Il comune si convenziona con un istituto di vigilanza per il controllo diurno

E’ partito l’1 ottobre, a Squillace, il servizio di ronda ispettiva notturna sul territorio. Lo ha deciso l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Guido Rhodio, che ha approvato l’offerta proposta da un istituto di vigilanza.
Il servizio sarà svolto fino a quando non verranno realizzati  nei punti nevralgici del territorio comunale adeguati impianti di videosorveglianza.
La decisione è giunta dopo che in varie parti sensibili del territorio di Squillace, come scuole, parchi giochi, aree con cassonetti della spazzatura, si sono registrati danneggiamenti di suppellettili e attrezzature, furti, atti vandalici ad opera di ignoti.
Nei mesi scorsi , specie nella zona marina, si sono verificati incendi di autovetture, intimidazioni ad attività commerciali, esplosioni in edifici in costruzione, incendi di cassonetti della spazzatura, insomma una serie di episodi delittuosi su cui indagano le forze dell’ordine.
Come azione preventiva, il Comune di Squillace ha deciso di predisporre idonea vigilanza dei principali punti d’attacco della criminalità, per contenere ulteriori atti intimidatori o vandalici.
Un’operazione di controllo del territorio che è stata avviata a partire dal mese di ottobre e crescerà gradualmente secondo le indicazioni degli uffici comunali e degli assessori alla Sicurezza e alla Protezione civile.

Salvatore Taverniti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!