Storia del Palio del Principato di Squillace

Si tratta di una rievocazione storica in costumi medievali, con la partecipazione dei Comuni di : Squillace, Amaroni, Stalettì, Montauro, Vallefiorita, Cardinale appartenenti all’antico Principato di  Squillace, che vide come primo principe Federico d’Aragona  futuro Re  di Napoli. federico-dì-aragona Nell’era del  principato  il comprensorio  visse momenti di fasto e di potenza civile e religiosa;  vengono concessi i Capitoli e Ordinazioni  che privilegiano i suoi cittadini, fioriscono l’arte della seta, della ceramica; si organizzano Associazioni, Corporazioni , vengono fondati conventi, monasteri e confraternite, tra le più antiche ed operative del territorio regionale. Si sviluppano e si intensificano gli scambi commerciali con l’istituzione delle fiere .
Le Universitates si caratterizzano in modo particolare per l’impronta culturale che assume la corte principesca, con presenze stimolanti  di letterati e di artisti di fama.
Si tratta di celebrare il Rinascimento calabrese, esaltando in particolare il contributo culturale di questo comprensorio , poco conosciuto , che va opportunamente riconsiderato e rivalorizzato attraverso la Rievocazione storica.

Quanto su esposto serve ad inquadrare lo scenario che fa da sfondo alla manifestazionetrombettiere

 “ Il Palio del Principato “ una rievocazione storica di particolare suggestione che avrà luogo a Squillace nei giorni 9 e 10 del mese di Agosto.
Armigeri, arcieri, cavalieri, popolani, cortigiani, notabili, ecclesiastici, falconieri, mercanti, artigiani, osti, giullari, cartomanti e chiromanti, maghe, indovini, menestrelli e mangiafuoco ricreeranno antiche atmosfere, daranno vita a rappresentazioni sceniche di balli antichi, a spettacoli di strada.
Non mancheranno cortei storici, tornei a cavallo, spettacoli con sbandieratori, musici e giocolieri, una fiera dell’antiquariato; mentre gli amanti della buona tavola potranno gustare nelle taverne, appositamente allestite, saporite pietanze medievali.
E’ previsto il coinvolgimento di tutte le associazioni presenti sul territorio e dei Comuni appartenenti al Principato, delle parrocchie, degli alunni dei vari Istituti del comprensorio, di autorità civili e religiose , di rappresentanti delle varie Istituzioni : locali, provinciali e regionali, della stampa e delle televisioni.
La manifestazione vuole essere un importante evento culturale e un polo di attrazione turistica e di immagine positiva per la Provincia di Catanzaro e per la Regione Calabria.

Squillace, Palio 2003                                                                                                                                                  

Il Presidente    dr. Agazio Mellace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*