Convocato dal prefetto Reppucci un incontro per il quadrivio di Squillace Lido

Sul problema dell’intenso traffico veicolare a Squillace Lido e sulla proposta eliminazione del semaforo con la creazione di una rotatoria al quadrivio sulla statale 106, si è svolto, il 12 luglio, un incontro convocato dal Prefetto di Catanzaro Antonio Reppucci.bivio squillace lido
Presenti col Prefetto il sindaco di Squillace Guido Rhodio, gli assessori comunali Nunzio Pipicella e Berenice Brutto e i tecnici comunali, il sindaco di Amaroni Arturo Bova, la delegata del Comune di Vallefiorita Martina Murgida, i tecnici della Provincia con il responsabile Floriano Siniscalco, l’incontro è servito ad avviare il necessario e urgente approfondimento della questione dal punto di vista tecnico e procedurale.
Adesione all’iniziativa di Rhodio è stata annunciata formalmente anche dal sindaco di Palermiti Franco Aloisi.
Alla disponibilità di ascolto e di iniziativa  del Prefetto Reppucci, gli amministratori comunali hanno rappresentato la piena gratitudine per l’interessamento, con l’auspico che non mancherà anche la collaborazione de vertici dell’Anas e della Provincia, per concludere un’intesa e un accordo partecipativo tra istituzioni coinvolte, al fine di risolvere in tempi ravvicinati i notevoli e prolungati disagi dei cittadini, automobilisti e pedoni.
E’ stato richiesto, infatti, un aggiornamento del tavolo di confronto per il 22 o 23 luglio, in quanto sia l’ingegnere Vincenzo Marzi, capo compartimento Anas Calabria, sia il commissario straordinario della Provincia Wanda Ferro, impegnati in attività istituzionali non rinviabili, hanno manifestato la volontà e l’interesse a partecipare personalmente alla riunione, per dare il loro determinante contributo al fine di avviare a soluzione l’annoso problema del caotico traffico, in una zona turistica cruciale del territorio della provincia di Catanzaro, e che sicuramente, pur in parte ridimensionato, non cesserà neanche dopo l’imminente apertura del tratto Squillace Lido-galleria di Copanello della nuova superstrada ss 106 ionica, prevista per i prossimi giorni, probabilmente il 19 luglio.
Nel prossimo, si spera definitivo, incontro, il sindaco Rhodio ha assicurato l’esibizione del progetto di massima già redatto dall’ufficio tecnico comunale, da mettere ovviamente a confronto con quello predisposto dalla Provincia e con le esigenze dell’Anas, enti proprietari delle strade interessate, che devono apportare ogni eventuale e utile miglioramento e che devono preventivamente pronunciarsi su ogni ipotesi di intervento e di soluzione definitiva per lo snellimento e la sicurezza del traffico che si svolge sul nodo stradale, principalmente statale e provinciale.

Salvatore Taverniti

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!