I piccoli calciatori del circolo ricreativo Squillace hanno partecipato al torneo ” Piccoli amici “

 

Fra le 26 scuole di calcio partecipanti al torneo “Piccoli Amici”, organizzato dal coordinamento regionale Calabria Figc, Settore giovanile e scolastico, vi era anche quella del Circolo Ricreativo Squillace.
Il torneo ha coinvolto, nei vari campi sportivi di tutta la provincia di Catanzaro, oltre duecento bambini e bambine dai 5 agli 8 anni, appartenenti alla categoria di base. La festa finale si è svolta sul campo sportivo “A. Curto” di Catanzaro Lido.
La compagine squillacese è formata dai piccoli Vincenzo Amendola, Giorgio Cristofaro, Alessio Iazzetta, Emilio Iozzo, Manuel Lacava, Mattia Pio Lagrotteria, Manuel Megna, Gianluca Mussari, Domenico Sergi, Vincenzo Simari e Pasquale Luca Sinopoli. Presenti anche il presidente Agazio Sinopoli, l’allenatore Sergio Arci, con i collaboratori Alessandro Iazzetta, Antonio Gregorace ed Edoardo Abbruzzo e il medico sociale Paolino Megna.
I ragazzi sono stati impegnati in una serie di match entusiasmanti, dove più che l’aspetto agonistico erano importanti il lavoro di gruppo, la disciplina, il rispetto, il fair play e le regole.
La presenza in campo di molte bambine è stata molto gradita dagli organi federali regionali.
La soddisfazione per l’ottima riuscita del torneo è stata espressa dal coordinatore federale del settore giovanile e scolastico, Piero Lo Guzzo, dal presidente regionale della Lega Nazionale Dilettanti, Saverio Mirarchi, da delegato regionale per l’attività di base, Francesco Fratto, e dallo staff tecnico-organizzativo (Andrea Smiraglio, Massimo Costa, Giuseppe Luciano e Giuseppe Senese).
Al termine, tutti i ragazzi sono stati premiati con una maglia della nazionale e una medaglia, consegnati dall’assessore allo Sport del Comune di Catanzaro Giampaolo Mungo.
Il Circolo Ricreativo Squillace, inoltre, ha concluso da poco il campionato “Esordienti Calcio a 5”.
Il presidente della compagine squillacese Sinopoli ha ringraziato il settore tecnico per l’impegno profuso nella preparazione dei ragazzi, i quali hanno imparato che vincere non è fondamentale, ma hanno potuto comprendere il valore della socializzazione e della partecipazione.
«Il nostro augurio – ha concluso – è che anche per la prossima stagione 2013-14 possa continuare la partecipazione e la collaborazione da parte delle famiglie dei ragazzi».

Carmela Commodaro

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!