Potrebbero essere utilizzati i locali del liceo artistico per il polo didattico centralizzato

La proposta di utilizzare i locali del liceo artistico siti in viale Cassiodoro quale polo didattico centralizzato, dove cioè allocare le scuole elementari e medie, lanciata nei giorni scorsi dai consiglieri di opposizione Oldani Mesoraca ed Enzo Zofrea, di “Tuttinsieme per Squillace”, in realtà era stata anticipata dall’assessore comunale alla programmazione e turismo Franco Caccia.
È quanto rende noto lo stesso Caccia, specificando che ne aveva parlato già a novembre al consigliere Zofrea nel corso di un incontro in municipio. 
«È mia precisa convinzione – aggiunge – che per le scelte importanti che riguardano il futuro di Squillace ci debba essere la più ampia apertura al confronto con i gruppi di opposizione, ma anche con le associazioni ed i cittadini.  Con tale spirito mi sono confrontato su questo specifico argomento con il consigliere Zofrea, il quale ha avuto parole di apprezzamento per il metodo e per la specifica proposta attinente la possibile nuova destinazione dei locali del liceo artistico.
Con il consigliere Zofrea si è anche convenuto sulla necessità di avviare una riflessione ampia relativa alle destinazioni possibili per altri immobili comunali». Sempre secondo quanto reso noto da Caccia, l’argomento era stato affrontato con il sindaco, con altri consiglieri di maggioranza e con alcuni dipendenti, fra cui il responsabile dell’ufficio tecnico Antonio Macaluso, con il quale da alcune settimane si stanno affrontando gli aspetti tecnici che tale idea comporta per poter essere realizzata.
«I locali del liceo artistico – sottolinea l’assessore – mostrano i segni del tempo e necessitano di corposi interventi strutturali sia per la messa in sicurezza, sia soprattutto per renderli idonei ad ospitare scuole all’avanguardia».
Al momento, intanto, si è nella fase preliminare in cui si stanno verificando tutte le condizioni e le opportunità, anche di tipo economico,  per rendere fattibile la proposta della creazione del polo didattico centralizzato nei locali del liceo, una volta che questo sarà definitivamente trasferito a Squillace Lido.
«Ben vengano – conclude Caccia – le proposte della minoranza su questo come su tanti temi del presente e del futuro  della nostra comunità. Le idee sono sempre apprezzate, specie quando sono originali e concretamente realizzabili. Su questo terreno la nostra disponibilità è massima nel rispetto dei ruoli e della verità dei fatti».
Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*