Il canale youtube della Domus Pacis ,” www.youtube.com/domuspacischannel” in meno di un anno, ha raggiunto i 4000 contatti

E’ passato poco più di un anno da quando l’associazione culturale “Domus Pacis” ha fondato il proprio canale d’informazione su Youtube, ma le visite stanno già per avvicinarsi a 4.000 contatti provenienti non solo da tutta Italia, ma anche da ogni parte del mondo.
Tant’è che i primi Paesi stranieri a registrare un alto numero di visualizzazioni sono Svizzera, Stati Uniti, Regno Unito, Germania e Canada. Ciò rappresenta un segno tangibile di come l’associazione sia seguita, anche da chi vive all’estero, probabilmente da tante persone costrette negli anni ad emigrare, ma che nonostante ciò hanno deciso di non dimenticare Squillace e le proprie origini.
 Il canale, raggiungibile digitando il link “www.youtube.com/domuspacischannel”, è aggiornato con estrema puntualità dai giovani del sodalizio, che in tal modo riescono a garantire anche un luogo virtuale d’informazione in cui, attraverso notiziari e videointerviste, si approfondiscono dei temi e si rendono note le attività svolte durante l’anno sociale.
«Abbiamo deciso di puntare su questo mezzo di comunicazione accessibile a tutti –affermano i componenti del consiglio direttivo – per consentire lo sviluppo di un modo più moderno di intendere l’associazionismo.
Le attività culturali, le iniziative sociali, gli appuntamenti ricreativi, le rievocazione delle tradizioni e degli aspetti di vita comunitaria, la formazione spirituale, i meeting, le celebrazioni relative alle festività civili e religiose, i gemellaggi con altre realtà associative e le collaborazioni con formazioni sociali quali l’università ed i sindacati rappresentano soltanto alcune delle idee che la “Domus Pacis” ha concretamente realizzato in questi ultimi anni, riuscendo a coinvolgere con continuità numerose persone appartenenti ad ogni fascia d’età e a rappresentare un importante, ma soprattutto quotidiano, punto di riferimento per tutta la realtà territoriale».

 Carmela Commodaro 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!