Il battesimo subacqueo, prove di immersione . Un progetto promosso dalla PR.I.SO

 Immersione 2 Il battesimo subacqueo, prove di immersione. Piccoli e grandi hanno risposto all’invito dei  volontari del progetto di servizio civile dell’associazione Priso

 E’ questo il nome dato dai volontari del progetto di Servizio Civile “Dopo la scuola”, promosso dall’associazione PR.I.S.O. di Squillace, che ha avuto luogo nei giorni scorsi presso il Lido Ulisse di Squillace lido.
E’ stata un’esperienza particolare, ha dichiarato la volontaria Luisa Mellace, per i tanti bambini e ragazzi che hanno aderito al nostro invito. In effetti, dall’ascolto dei  tanti partecipanti  ha aggiunto la volontaria Giulia Abbruzzo, “era palpabile la voglia e l’entusiasmo per tuffarsi con maschera e bombola senza alcun timore”.
“Curioso ma significativo”, ha aggiunto il volontario Francesco Talotta, vedere in fila al tavolo delle iscrizioni per poter effettuare le immersioni subacquee, i papà dei ragazzi appena riemersi dalla loro escursione sott’acqua”.
Un evento, quello proposto dai giovani volontari, ricco di contenuti che ha riscosso tanti consensi tra grandi e piccini.
“Per un evento così particolare”, ha concluso la volontaria Emanuela Voci, abbiamo pensato di rilasciare a tutti i partecipanti, un attestato e una foto di quando si sono immersi per avere sempre vivo il ricordo di questa esperienza.

Immersione 1L’iniziativa è riuscita con successo anche per la costruttiva collaborazione di soggetti diversi quali: il sempre disponibile Francesco Paonessa, titolare del Lido Ulisse, l’associazione La Rete di Squillace con il Presidente Giovanni Fosso nella veste di sommozzatore-istruttore con il gruppo di sommozzatori dell’associazione Sesto Continente subacquei Catanzaro lido.

Una bella ed innovativa proposta dei volontari del servizio civile che, come dichiarato dalla socia dell’associazione PR.I.S.O. Gioconda Caccia, deve consentire ai nostri minori di mantenere sempre viva la voglia di scoprire cose nuove del nostro territorio e del nostro mare, nonché di vivere esperienze concrete di crescita, vissute all’insegna di una costruttiva collaborazione.

Il progetto di servizio civile “Dopo la scuola”, si concluderà nei primi giorni di settembre ma siamo certi che non mancheranno altre belle iniziative promosse dai fantastici volontari.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!