Ancora sconosciuti bussano alle porte degli anziani per truffare

Tornano alla carica gli sconosciuti che si aggirano per le case del centro storico, a Squillace, alla ricerca di denaro e oggetti di valore, da sottrarre con il raggiro a donne anziane sole e a coppie di pensionati.
Venerdì scorso, una donna con i capelli scuri, in compagnia di un’altra donna bionda, vedendo affacciata al balcone una signora anziana l’ha salutata facendo un cenno con la mano e poi si è fatta aprire la porta di casa.
Per fortuna, l’anziana, intuendo che la sconosciuta aveva intenzione di compiere un raggiro, è riuscita a far andare via la sconosciuta con una scusa e a chiudersi dentro casa.
Non è la prima volta che queste ignote malfattrici mettano in atto simili stratagemmi per entrare nelle case delle persone anziane, riuscendo poi a sottrarre denaro e oggetti preziosi.  Sono tanti gli spiacevoli episodi accaduti nei mesi scorsi a Squillace. Ed ora torna di nuovo la preoccupazione per nuovi tentativi di furti e truffe, per cui occorre alzare il livello di guardia per prevenirli e fare sempre riferimento alle forze dell’ordine in caso di necessità.
Nei giorni scorsi, invece, sarebbero state viste girare per le stradine del centro storico alcune persone apparentemente senza alcun motivo. La zona in cui per più di una notte sarebbe stata notata la presenza di loschi individui, addirittura dotati di una scala, è quella del Municipio.
Per alcuni potrebbe trattarsi di ladri di rame (cavi elettrici e grondaie), materiale che già nei mesi scorsi è stato rubato in altri posti della città e nel locale cimitero.
Anche in questo caso è necessario che la popolazione presti particolare attenzione per prevenire episodi del genere e per segnalare alle autorità ogni movimento sospetto.

Salvatore Taverniti

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!