Si è svolta a Squillace Lido la 14.ma edizione del “Memorial Simone Carabetta”

Con il tradizionale torneo di calcetto si è celebrata a Squillace la 14.ma edizione del “Memorial Simone Carabetta”. Sono trascorsi quattordici anni da quando il giovane Simone ha lasciato questo mondo a causa di una grave malattia. Il suo ricordo e la sua dirittura morale, esempio per tutti, continua a vivere nel comprensorio, che lo ricorda continuamente.
I meno giovani ed in maniera particolare i giovani che con lui trascorrevano tanta parte della giornata non perdono occasione per organizzare qualche attività per mantener vivo il ricordo di un loro compagno leale e sempre affettuoso.
Delle diverse attività che durante l’anno vengono organizzate, sicuramente la maratonina del Basso Jonio ed il memorial di calcetto sono le manifestazioni più significative. Diversamente dalla maratonina, che si corre nella prima quindicina di dicembre di ogni anno, il torneo di calcetto si svolge nel mese di agosto con la medesima ciclicità. Per l’anno in corso, lo svolgimento del torneo è stato reso possibile grazie al gruppo di volontari dell’associazione “Amici di Simone Carabetta” che, a titolo gratuito, hanno rimesso in pristino il campo di calcetto di Squillace Lido che versava in condizioni ormai degradate.
Al termine delle partite, dopo i saluti e i ringraziamenti da parte degli organizzatori e dei familiari del compianto Simone, sono stati consegnati trofei, coppe e medaglie, nel rispetto della classifica. Il torneo è stato vinto dalla squadra “Samà”; seconda classificata, “FC Ruga”; al terzo posto, “Squillace Lido”.
Come miglior calciatore è stato premiato Velio Passafaro, mentre il miglior portiere è risultato Salvatore Vellone. Alla premiazione ha partecipato, tra gli altri, Iris De Giusti, gloria della pallavolo femminile.

Salvatore Taverniti

”. Sono trascorsi quattordici anni da quando il giovane Simone ha lasciato questo mondo a causa di una grave malattia. Il suo ricordo e la sua dirittura morale, esempio per tutti, continua a vivere nel comprensorio, che lo ricorda continuamente.
I meno giovani ed in maniera particolare i giovani che con lui trascorrevano tanta parte della giornata non perdono occasione per organizzare qualche attività per mantener vivo il ricordo di un loro compagno leale e sempre affettuoso. Delle diverse attività che durante l’anno vengono organizzate, sicuramente la maratonina del Basso Jonio ed il memorial di calcetto sono le manifestazioni più significative.
Diversamente dalla maratonina, che si corre nella prima quindicina di dicembre di ogni anno, il torneo di calcetto si svolge nel mese di agosto con la medesima ciclicità. Per l’anno in corso, lo svolgimento del torneo è stato reso possibile grazie al gruppo di volontari dell’associazione “Amici di Simone Carabetta” che, a titolo gratuito, hanno rimesso in pristino il campo di calcetto di Squillace Lido che versava in condizioni ormai degradate.
Al termine delle partite, dopo i saluti e i ringraziamenti da parte degli organizzatori e dei familiari del compianto Simone, sono stati consegnati trofei, coppe e medaglie, nel rispetto della classifica. Il torneo è stato vinto dalla squadra “Samà”; seconda classificata, “FC Ruga”; al terzo posto, “Squillace Lido”. Come miglior calciatore è stato premiato Velio Passafaro, mentre il miglior portiere è risultato Salvatore Vellone. Alla premiazione ha partecipato, tra gli altri, Iris De Giusti, gloria della pallavolo femminile.

Salvatore Taverniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*