Il sindaco Muccari ” La bonifica e la disinfestazione vanno attuate ad inizio e fine estate”

«Non è vero! Il problema non esiste». Risponde così il sindaco di Squillace Pasquale Muccari ai consiglieri di opposizione di “Tuttinsieme per Squillace” Oldani Mesoraca ed Enzo Zofrea che lo avevano interrogato sulla mancata disinfestazione del territorio.
È di nuovo “botta e risposta” tra il sindaco e l’opposizione su un altro problema che riguarda la comunità locale. «Siamo ormai a fine agosto – scrivono Mesoraca e Zofrea – e la stagione estiva si avvia alla conclusione. Abbiamo atteso invano, nella speranza che le richieste dei numerosi cittadini venissero accolte dall’amministrazione comunale per un problema che, invece, è rimasto insoluto.
Ci siamo visti, quindi, costretti, ad intervenire inviando una lettera al signor sindaco ed alla Giunta comunale di Squillace, a seguito anche della pubblicazione di una precisa denuncia, da parte di una cittadina squillacese, per la presenza di alcuni insetti dannosi alla salute pubblica in un complesso monumentale: chiediamo come mai, fino ad oggi, non è stata realizzata alcuna campagna di disinfestazione e di derattizzazione su tutto il territorio comunale, così come hanno fatto, invece, tutti gli altri comuni».
Mesoraca e Zofrea si dicono «fortemente preoccupati per quello di cui veniamo quotidianamente informati, relativamente all’invasione di simili insetti ed altri piccoli animali nelle vie della nostra cittadina. Per questo, chiediamo che il sindaco e la Giunta comunale intervengano nel più breve tempo possibile al fine di prevenire qualche spiacevole situazione che potrebbe crearsi nell’ambito igienico-sanitario per l’intera comunità». Muccari, dal canto suo, sostiene che «nei comuni vicini, come Stalettì, Amaroni, Vallefiorita, non si è intervenuti né per la disinfestazione, né per la derattizzazione. Il motivo è molto semplice: questo tipo di interventi, da sempre in capo alla Asp di Catanzaro, nonostante la richiesta di Squillace e degli altri comuni, quest’anno sono stati dismessi».
Secondo il sindaco, si sarebbe riusciti a provvedere direttamente, se lui e la sua amministrazione fossero stati in carica nel mese di maggio, «poiché devono essere rispettati i tempi di diffusione del medicinale (inizio e fine estate)». Lo stesso Muccari rassicura i consiglieri di opposizione «che la mia amministrazione intende provvedere, nei primi giorni di settembre, ad effettuare l’importante bonifica ambientale».

Salvatore Taverniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*