Osvaldo Napoli: Conte e Speranza, più rispetto per la gente calabrese

L’on. Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera, è intervenuto chiedendo il motivo per cui il ministro alla Salute, Roberto Speranza e il Premier Giuseppe Conte «umiliano i calabresi» sulla Sanità.
«Porto la Calabria nel cuore – ha dichiarato l’on. Napoli – perché lì sono le radici della mia famiglia e ho il privilegio di essere cittadino onorario di Squillace. Sono addolorato per le vicende penose di queste ore e per l’ostinazione mostrata dal governo nel voler umiliare i calabresi. Conosco Saverio Cotticelli perché è stato comandante dei Carabinieri in Piemonte.
È una brava persona, onesto e integerrimo, da tutti apprezzato nei suoi anni di servizio. Forse è stato scelto per un incarico troppo distante o troppo diverso dalla sue competenze, ma sulla sua onestà e probità nessuno può sollevare dubbi».
«Il vero dramma – ha specificato – è quello che va in scena con la nomina di Giuseppe Zuccatelli. Come ha detto bene il prof. Massimo Galli, in una condizione drammatica come è la lotta contro la pandemia, la politica non trova niente di meglio che procedere cooptando gli amici degli amici.
E così i calabresi si ritrovano commissario alla sanità un signore che ancora a marzo derideva l’uso delle mascherine. Chiedo al presidente Conte e al ministro Speranza: ma perché insultare e umiliare i cittadini di quella splendida Regione? Addirittura si ipotizza la collaborazione di Gino Strada per Zuccatelli!».
«Davvero Conte e Speranza – ha proseguito l’on. Napoli –pensano che in Calabria non ci siano le competenze adeguate per governare la Sanità? Ci sono calabresi affermati in ogni campo delle attività. Vedano Conte e Speranza di essere un po’ più rispettosi e di non ferire la dignità di una Regione e dei suoi abitanti. La politica abbia uno scatto di dignità, perché decisioni come questa sul nuovo commissario alimentano l’antipolitica».
Calabria.live (rmm)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!