Ai vandali non piace la cultura,danneggiato il box ““book sharing”

Vandali in azione ancora una volta a Squillace contro un presidio di lettura e di cultura. Ignoti hanno danneggiato, per la seconda volta, il box installato nel piccolo portico di piazza Risorgimento, in cui sono collocati libri destinati alla lettura di strada.
Il fatto è avvenuto sicuramente di notte, quando qualcuno ha pensato di sfasciare il contenitore in legno, facendo scivolare a terra i libri, alcuni dei quali sono stati anche strappati. Il primo episodio di vandalismo si era registrato giusto un anno fa.
L’idea di mettere a disposizione di tutti, gratuitamente, i libri è stata realizzata, nel marzo dello scorso anno, dall’associazione culturale “Domus Pacis” e dal comitato “GiochiAmo” di Squillace, in collaborazione con la Proloco e altre associazioni del luogo, con l’intento proprio di promuovere lo scambio e la condivisione dei libri, favorire la lettura e venire incontro a chi è impossibilitato a comprarli.
Il “book sharing” è molto diffuso in diverse città europee e permette appunto di avere libri di ogni genere a disposizione, da leggere e far circolare senza vincoli e soprattutto gratuitamente.
Un nuovo spunto di crescita culturale per l’intera comunità squillacese, ma che viene vanificato da questi incomprensibili gesti. La volontaria Carla Megna, una delle promotrici del book sharing, si è detta sconcertata per l’azione vile messa in atto da ignoti.
Non potendo rimettere a posto il mobile in cui erano custoditi, la volontaria ha recuperato i libri non danneggiati e li ha posti su una colonnina che orna il portico, consentendo così a tutti di riprendere l’attività di lettura, condivisione e scambio dei libri. In attesa di sistemazione in una nuova teca.
Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud)

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!