Il “Meet Up – Amici di Beppe Grillo” per la promozione del programma europeo Wifi gratuito

L’obiettivo è quello di favorire la connessione gratuita a internet per i cittadini e di promuovere nuovi servizi digitali. La Commissione Europea ha avviato il programma “Wifi4EU – Wifi gratuito per gli europei” per finanziare le spese dell’infrastruttura wireless e realizzare hotspot con accesso gratuito per i cittadini. L’iniziativa è rivolta ad amministrazioni pubbliche, biblioteche, aziende sanitarie e altri enti che offrono servizi pubblici.
Il “Meet Up – Amici di Beppe Grillo” di Squillace ha inviato una lettera al sindaco Pasquale Muccari, informandolo sulla possibilità di partecipare all’importante bando europeo. Dopo aver consegnato ufficialmente la missiva, gli attivisti del “Movimento 5 Stelle” si sono recati nella piazza principale del centro storico per condividere con i cittadini l’iniziativa.
«Il bando europeo – hanno spiegato gli attivisti – è un’occasione per ottenere i finanziamenti per costituire punti di accesso gratuiti a internet in spazi pubblici, come biblioteche, parchi, piazze e strutture sanitarie. L’invito della Commissione Europea sarà pubblicato a metà maggio.
L’accesso alla rete wi-fi da parte dei cittadini e dei visitatori sarà senza pubblicità e senza raccolta di dati personali, in spazi pubblici scelti dalle municipalità interessate. Il programma “Wifi4EU” offre ai comuni buoni per un valore di 15 mila euro per l’installazione dei punti di accesso. I comuni possono utilizzare i buoni per acquistare e installare le apparecchiature wi-fi in centri di aggregazione pubblica, mentre i costi di manutenzione della rete saranno a loro carico». Semplice la procedura di presentazione della domanda, che avverrà telematicamente, non appena sarà pubblicato l’invito: la distribuzione dei buoni avverrà secondo l’ordine cronologico della presentazione delle domande, con la garanzia, comunque, dell’equilibrio geografico.
Secondo quanto dichiarato dal commissario europeo per l’economia e la società digitali, Mariya Gabriel, «l’iniziativa permetterà a migliaia di cittadini europei di accedere gratuitamente a internet in spazi pubblici su tutto il territorio dell’Ue.
Grazie a questo programma, le comunità locali avranno la possibilità di offrire la connettività ai loro cittadini che potranno così trarre pienamente vantaggio dalle infinite opportunità offerte dalla digitalizzazione: un passo concreto verso la realizzazione del mercato unico digitale».

Salvatore Taverniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*