Un’arancia di circa 3 chili, un altro record di Marcello Montarello

La coltivazione delle arance nella frazione di Fiasco Baldaya

Nello scorso mese di settembre avevamo dato la notizia della “zucchina lunga” di 180 centimetri coltivata nel suo orto.
Ora arriva un’altra straordinaria segnalazione: un’arancia di circa tre chili.
E’ sempre lui, Marcello Montarello, che nelle adiacenze della sua abitazione, in contrada “Fiasco Baldaya” di Squillace, possiede un orto coltivato a zucchine,  melanzane, peperoni e altro e un giardino con piante e alberi, che si diverte a coltivare e innestare in maniera particolare e curiosa.
«Vi ho chiamato un’altra volta – dice a “Gazzetta del Sud” – perché voglio condividere nuovamente con voi un’altra sperimentazione, perché mi sembra una cosa fuori dal comune: un’arancia grossa e pesante quasi tre chilogrammi». Montarello ha dovuto costruire un sostegno per evitare che il grosso frutto si stacchi dal ramo.
Su quell’albero, che si trova a pochi metri dalla porta della sua abitazione, grazie agli innesti effettuati, Montarello ha fatto crescere, tutti insieme, arance piccole e grandi, limoni, cedri e mandarini giapponesi. Tra le sue “creazioni” vi sono anche i fichi bianconeri (per la sua passione calcistica, da tifoso della Juventus) e il piccantissimo “habanero”, ma anche altre piante che necessiterebbero di un habitat equatoriale.
Evidentemente la frazione squillacese “Fiasco Baldaya”, che si trova a poche centinaia di metri dal vecchio tracciato della statale 106 ionica, quindi in zona marina, si presta bene a questo genere di colture.  

Salvatore Taverniti

4 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!