Tirocinio di sei mesi per quindici percettori di mobilità in deroga presso il Comune

Ha avuto inizio ieri il tirocinio dei percettori di mobilità in deroga della durata di sei mesi.
Si tratta di quindici tirocinanti, reperiti tramite selezione pubblica, dopo che il Comune di Squillace aveva aderito alla manifestazione di interesse promossa dal Dipartimento “Lavoro, politiche sociali e formazione professionale” della Regione.
L’amministrazione, guidata dal sindaco Pasquale Muccari, ha selezionato i tirocinanti secondo precisi criteri e punteggi, tra cui la valutazione del titolo di studio, lo stato di disoccupazione, la residenza a Squillace, l’anzianità di permanenza nel bacino dei percettori, la non partecipazione a percorsi di politica attiva.
L’intervento regionale è finalizzato, infatti, all’utilizzazione di soggetti disoccupati percettori di ammortizzatori sociali in deroga, attraverso interventi di politica attiva nell’ambito di progetti presentati da soggetti pubblici e privati. I quindici disoccupati accordati al Comune di Squillace saranno impiegati in vari servizi: sei, nei mesi estivi, si occuperanno della spiaggia e del lungomare e in seguito saranno dislocati su tutto il territorio comunale; due provvederanno all’apertura dei siti storici; i restanti sette faranno da supporto negli uffici comunali.
La scorsa settimana, al termine delle procedure previste dalla normativa, nella sala consiliare del municipio, si è proceduto alla sottoscrizione dei progetti formativi, con il coordinamento dell’assessore comunale Rosetta Talotta. Ieri, l’inizio del percorso lavorativo. «Un’opportunità molto importante per questi lavoratori – ha dichiarato l’assessore Talotta – che si riavvicinano al mondo del lavoro, con la reale possibilità di una successiva assunzione».

Salvatore Taverniti 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*