Il circolo PD di Squillace incalza il Comune sulla gara dei rifiuti

Leggiamo sulla cronaca dei giornali una dichiarazione del nostro Sindaco secondo cui in relazione alla gara sui rifiuti, dice: “…siamo stati INCALZATI, MINACCIATI, DENUNCIATI”.
Dal momento che eravamo assenti, prendiamo atto che la frase è virgolettata per cui è quanto effettivamente dichiarato dal sindaco e restiamo attoniti e indignati davanti a tutto questo.
Un sindaco minacciato è un fatto gravissimo, per cui invitiamo il nostro primo cittadino, se non lo ha ancora fatto, a denunciare immediatamente alle autorità competenti i fatti.
Dica chi lo ha minacciato e, soprattutto, perché visto che il servizio di nettezza urbana era da due anni in un regime di proroga in base ad una ordinanza incontigibile ed urgente.
Non è che il sindaco, come spesso gli accade, si confonde e scambia le giuste sollecitazioni a indire la gara, con le minacce?
Perchè se cosi fosse i colpevoli sarebbero seduti, anche, al suo fianco.
Continuando, poi, nella lettura non virgolettata, apprendiamo che il servizio partirà con l’inizio del nuovo anno.
Vedremo. Sulla tempistica il nostro caro sindaco, secondo noi, ha preso una cantonata, anche qui come spesso capita lui.
Si faccia spiegare l’iter di una gara di siffatto importo e vedrà lui stesso la portata della balla raccontata.
Fermo restando che l’anno che inizia sia il 2018.
Cosi come leggiamo che saranno migliorati i servizi. Da una prima lettura della gara sembrerebbe il contrario. Almeno per le tasche dei cittadini.
Non si capisce perchè, per esempio, dovranno essere gli squillacesi, che copriranno di tasca LORO il costo del servizio, a pagare la pulizia della spiaggia che è utilizzata da tutto il mondo.
Per ultimo apprendiamo che a Squillace, dichiarare il dissesto con tutti gli oneri del caso, ivi compreso il pagamento di una polizza Kasco, è servito per avere contezza della situazione debitoria dell’Ente. Altrove basta un ragioniere.
E’ tutto e dal momento che siamo dei ragazzi e delle ragazze curiosi su questa gara E SU ALTRO terremo presto una pubblica riunione, giusto per capire.

 

Circolo PD Sandro Pertini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*