Nuovi parcheggi per il personale della scuola media

Incontro di presentazione e informazione sui nuovi parcheggi che l’amministrazione comunale ha realizzato in Ghetterello, nella zona di “Porta Giudaica”, a Squillace.
Si è svolto nella biblioteca della scuola primaria, presenti l’assessore comunale alla programmazione Franco Caccia, il comandante della polizia locale Franco Polito, la delegata della dirigente scolastica Miriam Comito e i rappresentanti dei genitori degli alunni.
Il personale docente e non docente che presta servizio all’istituto comprensivo statale di Squillace, situato sulla centralissima via Damiano Assanti, trova spesso difficoltà a reperire stalli di sosta dove parcheggiare il proprio veicolo. Nella zona sottostante i due plessi dell’istituto, in cui sono ubicati la scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria di primo grado, esistono delle aree pubbliche che venivano utilizzate indiscriminatamente per il parcheggio dei mezzi.
Qui ora l’amministrazione, guidata dal sindaco Pasquale Muccari, ha realizzato venti posti di sosta liberi, con strisce bianche. L’incontro con i rappresentanti dei genitori e della scuola è servito all’assessore e al responsabile dei vigili per sensibilizzare tutti all’uso di questi nuovi parcheggi, evitando di creare così ingorghi e disagi sulla via Assanti, specie ad inizio e fine lezione. Caccia e Polito, in particolare, hanno invitato i docenti a parcheggiare le proprie auto nella nuova area rimessa a nuovo e gli stessi genitori ad evitare di sostare su via Assanti, dove già esistono problemi per la presenza dei mezzi dei clienti degli esercizi commerciali e degli utenti che si recano al vicino polo sanitario territoriale. Sulla via soprastante gli edifici scolastici, inoltre, quasi giornalmente si creano problemi, intorno alle ore 13, quando vi è il concomitante passaggio di due autobus di linea in arrivo e in partenza da Squillace.
«Abbiamo costruito un percorso – ha rimarcato Caccia – per dare una soluzione a questo problema. L’abbiamo fatto soprattutto per un questione di sicurezza dei bambini e dei ragazzi che frequentano le scuole. Se ci fosse necessità di un mezzo di soccorso nella zona, ad una certa ora, la situazione si farebbe veramente problematica, per via della sosta selvaggia.
Dopo un periodo di sensibilizzazione, naturalmente la polizia locale procederà all’elevazione di multe se si dovesse ripetere il problema».
Il personale scolastico e i docenti sono stati invitati a parcheggiare in via Ghetterello anche durante riunioni di programmazione che solitamente si svolgono nel pomeriggio.

Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud)Area degli allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*