Raduno motociclistico al castello del “Motoclub Africa Twin Italia”

CZ PR MOTOCLUB

Era la moto della “Parigi-Dakar” e dei percorsi avventurosi, ora viene utilizzata anche per il mototurismo.
Si tratta della maestosa “Honda Africa Twin” e transita sulle strade di tutta l’Europa: da sempre svolge un lavoro pionieristico nel settore “adventure sports” e la sua immagine di potenza deriva direttamente dalle robustissime moto che ogni anno affrontano i rally più impegnativi del mondo.

Il 13 luglio,  a Squillace, ha avuto luogo un meeting mototuristico di appassionati di questa fantastica “due ruote”, organizzato dal “Motoclub Africa Twin Italia”, con sede a Merate (Lecco).
I centauri partecipanti, a bordo della regina dei rally, provenivano oltre che dalla Calabria, dalla Sicilia e dalla Puglia. Con base logistica di partenza Roccelletta di Borgia, il gruppo (una ventina di moto) è giunto a Squillace, accolto dal sindaco Guido Rhodio e dalla vicepresidente della Pro loco Daniela Cristofaro.
Qui i centauri hanno visitato il castello normanno e hanno fatto  una passeggiata tra le vie del borgo antico, per vedere gli altri monumenti e le botteghe della ceramica artistica e tradizionale. «Il nostro motoclub – ha affermato Flavio Fralonardo, vicepresidente del sodalizio, presente con i responsabili calabresi Massimo Leone e Angelino Mazza – organizza questi giri turistici per far conoscere località della zona, facendo percepire il calore e i sapori che la nostra regione può offrire.
Il nostro “mal d’Africa” è questo: un tempo  l’Honda Africa Twin era la dominatrice della “Parigi-Dakar”, ora gli appassionati di questa splendida moto percorrono i vari territori alla ricerca dei posti più suggestivi».

Salvatore Taverniti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!