IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL REGOLAMENTO DEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI, SURROGA IL CONSIGLIERE FROIO CON DOMENICO LIOI

Il consiglio comunale di Squillace, nella seduta del 31 gennaio, ha proceduto alla surroga del consigliere dimissionario Vittorio Froio, con il consigliere Domenico Lioi.
Nella stessa riunione è stato sostituito un componente della commissione elettorale comunale, nella quale entra a far parte il consigliere Franco Campanella.
Approvato, all’unanimità, il regolamento del sistema dei controlli interni per la regolarità amministrativa e contabile, il controllo di gestione e quello degli equilibri finanziari.
Sull’argomento, la consigliera di minoranza Rosa Talotta ha sollecitato la dotazione di uno strumento per una gestione amministrativa più attenta.
Il consiglio poi ha preso atto, a maggioranza, degli adempimenti effettuati in ordine ad una delibera della Corte dei Conti che aveva segnalato una serie di irregolarità e criticità relativamente al rendiconto dell’esercizio finanziario 2010. Sulla pratica ha relazionato l’assessore alle Finanze Mimmo Facciolo.
Il consigliere di opposizione Pasquale Muccari, dal canto suo, ha proposto di adottare un piano di rientro per l’estinzione dei debiti accumulati dal comune. Con l’astensione della minoranza, inoltre, è stata ratificata, come proposto dall’assessore ai Lavori Pubblici Nunzio Pipicella, una delibera di giunta sui lavori di recupero dell’ex monastero di Santa Chiara e sul finanziamento degli stati finali mediante il diverso utilizzo delle economie disponibili presso la Cassa depositi e prestiti per mutui pregressi, con conseguente liquidazione e pagamento dei corrispondenti creditori secondo gli importi legittimamente vantati.
Il consigliere di opposizione Franco Caccia ha fatto alcune osservazione sul fatto che le economie sui mutui potevano essere utilizzate per i servizi essenziali.
Infine, è stata approvata all’unanimità la proposta di costituzione di una fondazione denominata “Artigianato artistico e tradizionale del golfo di Squillace” per la realizzazione di un “museo atelier incubatore d’imprese” che sarà collocato nel Centro servizi per l’artigianato e la microimpresa di località “Micciulla” di Squillace.

Carmela Commodaro

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!