I maestri del lavoro calabresi in visita al Centro storico di Squillace

Anche le bellezze storiche di Squillace hanno costituito una tappa delle visite che i maestri del lavoro calabresi svolgono solitamente su tutto territorio regionale. Un gruppo di novanta “Maestri del lavoro”, interessati alle bellezze turistiche, enogastronomiche ed artigianali della Calabria, sono stati per un’intera giornata a Squillace, dove si sono ritrovati al castello normanno per poi visitare il centro storico e i vari monumenti, apprezzando naturalmente i manufatti della ceramica artistica e tradizionale locale. Hanno, infatti, assistito a dimostrazioni dal vivo della lavorazione dell’argilla nel laboratorio di Claudio Panaia e Beatrice Russomanno.
Il gruppo era capitanato da Saverio Capria, console regionale della federazione dei “Maestri del lavoro” della Calabria, presenti anche il vicepresidente nazionale Giuseppe Mario Lombardo, il console provinciale di Catanzaro Fiore Laugelli e rappresentanti dei consolati provinciali di Reggio Calabria, Cosenza, Vibo Valentia e Crotone.
I maestri del lavoro sono coloro che vengono decorati con la “Stella al merito del lavoro”, conferita con decreto del Presidente della Repubblica su proposta del Ministero del lavoro.
La decorazione è concessa a coloro che abbiano compiuto i 50 anni di età e abbiano prestato attività lavorativa ininterrottamente per almeno 25 anni alle dipendenze di una o più aziende, distinguendosi per meriti di perizia, laboriosità e di buona condotta morale; abbiano migliorato l’efficienza degli strumenti, delle macchine e dei metodi di lavorazione, contribuito al perfezionamento delle misure di sicurezza del lavoro e   si siano prodigati per istruire e preparare le nuove generazioni nell’attività professionale.
«La nostra federazione – sottolinea il console regionale Capria – agevola l’aggiornamento professionale e culturale, favorisce l’inserimento umano delle giovani leve nel mondo del lavoro e promuove attività di volontariato nel campo della solidarietà sociale, della collaborazione civile e delle iniziative culturali». Anche la visita dei maestri del lavoro viene considerata un’occasione importante per promuovere al meglio le bellezze del territorio e per incrementare il turismo.

Salvatore Taverniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*