I cittadini rispondono bene alla raccolta dei rifiuti ” porta a porta “

Il servizio di raccolta differenziata “porta a porta”, a Squillace, è stato avviato il 2 aprile e, dopo sole tre settimane, è stata accerta una grande mole di materiale riciclabile raccolto.
Lo sostengono i responsabili della società di gestione “TecnoEco Multiservizi” di Palermiti. «Dobbiamo riconoscere che gli squillacesi – spiega Giuseppe Emanuele, dell’azienda palermitese – si stanno comportando in maniera lodevole.
Nei giorni scorsi, alla piattaforma della De.Ri.Co. di Siderno abbiamo conferito ben 24 quintali di plastica e alluminio. Un risultato eccezionale, se si considera che siamo alla terza settimana di raccolta e che tali materiali sono tra i più leggeri e tra i più preziosi. Il secondo carico, tra qualche giorno, riguarderà la carte e il cartone. Poi sarà la volta del vetro. Una prova di vero senso civico degli squillacesi.
Continuando così, Squillace diventerà tra i paesi più virtuosi della zona sul riciclo dei rifiuti». Nonostante abbia avuto inizio da poco, quindi, a Squillace il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti funziona già molto bene. Sembra che i cittadini siano stati sempre abituati a differenziare carta, vetro e multi materiale.
Emanuele ha reso noto che «contrariamente a quello che si dice in giro, i rifiuti differenziati vengono portati alla piattaforma di Siderno, dove di procede al riciclo del materiale. Si pensi che ben l’80% dei rifiuti è riciclabile e ciò un giorno comporterà un notevole risparmio per i Comuni e i cittadini». Soddisfatto dell’andamento del servizio si dice anche l’assessore comunale all’Ambiente Enzo Lioi.
«Non ce l’aspettavamo – afferma – ma la risposta dei concittadini è stata grande. Mi complimento con loro. La raccolta differenziata inizia in casa, un semplice gesto che deve diventare un’abitudine. Senza il contributo dei cittadini, il sistema non può funzionare.
Il servizio è partito in maniera sperimentale, ma speriamo che venga prorogato e riproposto». Per Lioi, ora si attende la realizzazione dell’isola ecologica, prevista in località “Poveromo” di Squillace.
« Il “Centro di raccolta rifiuti urbani” – sottolinea – sarà presto una realtà. Il nuovo centro contribuirà a combattere la piaga dell’abbandono dei rifiuti e favorirà la raccolta differenziata di qualità. A giorni sarà affidato l’incarico alla ditta che si è aggiudicata il bando di gara». S

Salvatore Taverniti

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!