Enzo Vaccaro assalito dalle api mentre lavorava in localita “Parruncinu”

Era intento a lavorare, impegnato nella pulizia delle strade, quando, essendo incappato in un nido di vespe, è stato letteralmente assalito dagli insetti. Si tratta di un operatore ecologico, alle dipendenze della società “Sieco”, che gestisce il servizio rifiuti a Squillace. L’uomo stava lavorando in località “Parroncino”, nel centro storico, a pochi metri dal municipio.
Gli insetti, il cui nido si trovava dietro alcuni arbusti che costeggiano la strada, involontariamente disturbati, hanno attaccato l’operaio.
Tanto lo spavento per Enzo Vaccaro, che è stato punto nelle parti coperte del corpo, cioè alle guance, ad un labbro e alle braccia. L’operatore ha dovuto fare ricorso alle cure mediche per evitare l’insorgenza di reazioni gravi.
La zona in cui si è verificato l’episodio è disseminata di nidi di vespe, per cui si renderebbe necessario un intervento di bonifica, al fine di evitare altre invasioni di insetti. Intanto, nelle immediate vicinanze della scuola superiore di primo grado di Squillace centro è stato individuato un grosso nido di api che ha tenuto in apprensione ragazzi e genitori. Il nido si trovava all’esterno dell’edificio scolastico a pochi metri dal cancello superiore di accesso.
Le api ieri mattina sono state recuperate con un’arnia “porta sciami” da un apicoltore fatto intervenire sul posto dalla polizia locale.
Salvatore Taverniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*