Don Antonio Tarzia cittadino onorario di Squillace

don antonio tarziaCittadinanza onoraria a don Antonio Tarzia. L’ha conferita il Comune di Squillace, in segno di alta considerazione per l’intensa azione culturale e civile svolta dal sacerdote paolino, nato ad Amaroni, fondatore e direttore per dieci anni della prestigiosa rivista “Jesus”, responsabile di “Famiglia Cristiana” e de “Il Giornalino” e direttore generale delle Edizioni San Paolo. 
Don Antonio Tarzia è anche presidente dell’associazione “Centro Culturale Cassiodoro”, con sede in Squillace, attraverso la quale si è distinto con iniziative, realizzazione di opere, attività e attaccamento esemplare alla città di Squillace, alla plurimillenaria sua storia civile e religiosa, soprattutto rilanciando in modo concreto, incisivo, intelligente e prestigioso la figura e l’opera di Cassiodoro.
«Don Totò – afferma il sindaco Guido Rhodio – ormai da più anni è impegnato nella realizzazione a Squillace, nella realtà calabrese e in quella nazionale, di una poliedrica attività di promozione culturale e di valorizzazione del patrimonio culturale calabrese, con particolare attenzione a quello dell’area squillacense e con il concomitante rilancio di figure prestigiose della storia religiosa e umana calabrese, come quella di Cassiodoro il Grande.
Ha dimostrato di adempiere con passione, impegno e costanza a questa impresa che trasforma radicalmente l’immagine della nostra regione, dedicandosi  con spirito filantropico e con grande determinazione nell’esaltazione degli aspetti e dei valori positivi della nostra terra di Calabria e nella presentazione lineare e dignitosa  dei contributi storico-culturali offerti dal territorio di Squillace, del comprensorio e del Meridione italiano al progresso del Paese e dell’umanità». Secondo quanto reso noto dallo stesso Rhodio, «don Antonio ha donato pregevoli opere artistiche al museo diocesano “Cassiodoro” di Squillace».
Con l’associazione “Cassiodoro”, ha realizzato la pubblicazione di molte opere del grande statista e monaco squillacese, mentre altre sono in corso di pubblicazione; ha promosso convegni e incontri in varie città italiane per diffondere l’opera cassiodorea; affianca l’iniziativa l dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace e del suo arcivescovo mons. Vincenzo Bertolone, perché la Chiesa cattolica riconosca la grandezza spirituale e religiosa, e quindi la santità e il culto, di Cassiodoro.

Salvatore Taverniti

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!