Cordoglio di tutta Squillace per l’immatura scomparsa di Peppe Mercurio

È venuto a mancare uno dei personaggi importanti di Squillace. Si tratta di Giuseppe Mercurio, che avrebbe compiuto 74 anni il prossimo 2 marzo. Mercurio è stato vicesindaco e sindaco della città ionica negli anni tra il 1970 e il 1990 ed ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali come amministratore dell’Azienda sanitaria, come componente del Coreco e per tredici anni come dirigente e segretario generale della Cisl Calabria. Era soprattutto uno storico e un uomo di cultura, innamorato di Squillace, punto di riferimento per studiosi e ricercatori, oltre che di gruppi turistici a cui faceva sempre da cicerone in forma gratuita.
Da pensionato si è dedicato all’arte, la sua prima passione, con espressioni artistiche interessanti, privilegiando sempre l’esaltazione del paesaggio solare calabrese, degli angoli più suggestivi e dei monumenti di Squillace, i fiori, i cieli azzurri, le marine, i giochi di luce ed ombra.
Mercurio ha esposto le sue opere anche in diverse mostre negli anni 1983, 1990, 1992, 1992, riscuotendo apprezzamento e successo di critica. Nel 1993 la versatilità di Mercurio si è concretizzata in una nuova esperienza, quella della riproduzione delle icone bizantine. È stato autore anche di diversi articoli di storia e cultura calabrese e di pubblicazioni su Squillace.
Era anche vicepresidente del prestigioso Istituto di studi su Cassiodoro e sul Medioevo in Calabria. La camera ardente con la salma di Mercurio è stata allestita  nella sala consiliare del municipio, mentre i funerali sono stati officiati  nella basilica cattedrale di Squillace. Nella foto  ormai storica che riportiamo , del 1975,  l’ex Sindaco Guido Rhodio, eletto alla Provincia, passa la fascia tricolore al neo Sindaco Giuseppe Mercurio, trentenne, suo Vice Sindaco.
Lo stesso Guido Rhodio ha espresso il suo cordoglio con queste parole  “Unito nello sgomento della famiglia e della cittadinanza , difronte all’immatura scomparsa, aggiungo  il mio ricordo con con commozione e gratitudine per quanto il caro amico ha fatto  come mio principale collaboratore, e soprattutto per l’affermazione dei valori democratici-cristiani e per la crescita di Squillace.

Salvatore Taverniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*