Arrestato per furto di energia

Un uomo è stato tratto in arresto a Squillace per furto di energia elettrica. Si tratta di S.G.F., di 26 anni, residente nella frazione “Fiasco Baldaya”. A seguito di un’attività di controllo del territorio, i carabinieri della stazione di Squillace, agli ordini del maresciallo Raffaele Mosca, hanno arrestato il 26enne in flagranza di reato per avere attivato un allaccio abusivo alla sua abitazione, mediante un by-pass con cavo elettrico collegato direttamente alla rete esterna dell’energia, senza il passaggio dal suo contatore.
Il sopralluogo dei carabinieri è stato svolto unitamente a personale della società erogatrice del servizio ed ha consentito di verificare che S.G.F. si approvvigionava eludendo la rilevazione dei consumi: dai rilevamenti eseguiti è stato calcolato un illecito prelievo di energia pari a circa 7000 euro. I tecnici Enel hanno distaccato l’allaccio abusivo, provvedendo a mettere in sicurezza l’impianto.
Dopo le formalità di rito, il 26enne, su disposizione del Pm di turno Andrea Giuseppe Buzzelli, è stato accompagnato nella propria abitazione e sottoposto al regime degli arresti domiciliari. L’uomo è comparso ieri in tribunale a Catanzaro per il giudizio direttissimo. Il giudice ha convalidato l’arresto e poi rimesso l’imputato in libertà.

Salvatore Taverniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*