Scaduti il 30 aprile i termini per l’ affidamento in concessione dell’asilo comunale

Scaduti il 30 aprile prossimo il termine ultimo per la presentazione della manifestazione di interesse per l’affidamento in concessione, mediante procedura negoziata, del servizio di gestione dell’asilo nido comunale di Squillace Lido. L’amministrazione comunale dispone di un immobile ubicato in via dei Feaci, destinato a servizi per l’infanzia.
Al fine di consentire la fruizione del servizio asilo nido, il Comune intende affidare in concessione a terzi la sua gestione, in quanto non ha nel proprio organico le figure professionali specifiche. Si punta, quindi, come deliberato dal commissario prefettizio Giuseppe Belpanno, alla esternalizzazione del servizio, che è destinato a bambini di età compresa fra tre mesi e tre anni e costituisce un importante supporto educativo alle famiglie in un contesto di crescita e socializzazione.
La responsabile del settore Grazia Fiorenza ha reso nota la manifestazione di interesse per l’individuazione degli operatori economici da invitare alla procedura di gara per l’affidamento in concessione del servizio, con invito a cinque operatori. La concessione, il cui valore presunto è stimato in 144 mila euro, avrà la durata di tre anni. L’avviso è stato pubblicato sull’albo pretorio on-line del Comune di Squillace e sulla piattaforma telematica della centrale di committenza “Asmecomm”.
L’asilo nido di Squillace Lido è intitolato a Bruno Schiavello, che tra gli anni ’40 e ’50 fu pretore a Squillace. La struttura è stata realizzata con appositi finanziamenti del Por Calabria, accanto a quella della scuola materna.

Salvatore Taverniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*